venerdì 20 luglio 2018

I finalisti della V edizione del Racconto Più Brutto

Siamo molto felici ma anche profondamente orgogliosi di annunciare finalmente i nomi degli otto scrittori finalisti della V edizione del concorso per il Racconto Più Brutto, nonché i titoli dei racconti in gara con un breve e obbrobrioso estratto:



Finalisti 2018


Franca Di Muzio – Earworm
Veronica. Nica, per gli amici. Te ne sono rimasti pochi; l'unico che la capisce, Lindo. che pare la conosca da sempre, e canta. Non studio non lavoro non guardo la tivù.

Giulio Guarino – Fanculo per sempre
È davvero parecchio che non mi degno di spender parola. Forse perchè non vi è niente da spendere dato che non ho soldi miei.

Corrado Iannelli – Il tarchiato mani grandi ed il biondo dal volto tondo
Sciolse i capelli per legarli meglio, specchiandosi in un’auto davanti l’ingresso: eludendo l’accaduto spese due parole sull’assurdità del perpetrare insulti agli omosessuali.

Carmelo Pecora – Aicha, la tunisina
Una bellezza da lasciare senza fiato, occhi nerissimi, un viso che qualunque pittore vorrebbe dipingere per renderla immorale.

Andrea Tagliaferri – Somari
Poi qualcuno ti prende alla gola, ma non è paura di morire, Cristo santo, la morte non ci fa paura, è la vita che ci fa le gambe tremanti.

Savino Tammaccaro detto Vino Caro – La mano si riconosce sempre
Pianse amare lacrime per quello che avrebbe potuto avere e invece non aveva avuto, il tutto per uno stupido, fottutissimo incidente.

Alice Vivona – La festa a casa
Tu. Hai spezzato il cuore di chi ti aveva scelto come amica, e che quando ha chiesto qualcosa di più, lo hai scaricato che neanche fosse un visionario psicotico.

Angelo Zabaglio – La gabbietta*
La testolina si muove. Leggerezza favolistica. Bimbi felici che giocano democraticamente. Risate di bambini. Innocenza.



 

Questi otto campioni, che già solo per la loro partecipazione hanno meritato la nostra assoluta e imperitura stima, si contenderanno durante la serata del prossimo 6 settembre al Monk di Roma, la finalissima per il Racconto Più Brutto e i ricchissimi premi in palio:

1° classificato – 100 euro da spendere in libri
2° classificato – 50 euro da spendere in libri
3° classificato – Coppa riciclata da altro concorso letterario e gentilmente offerta dal nostro sponsor, il corso di Scrittura Noiosa della rivista Rancori

Vi aspettiamo dunque il 6 settembre al Monk non solo per conoscere per intero queste otto perle di brutto vanaglorioso accompagnate dal cantautore Ivan Talarico, non solo per ascoltare gli acuti giudizi sui racconti dei nostri illustri critici letterari Claudio Morici, Christian Raimo e Sardone, non solo per assistere dal vivo all'attesissima reunion musicale dei Bangla Boys, ma soprattutto per VOTARE i racconti in gara, sarà infatti il pubblico presente al Monk a esprimere le sue preferenze e a decretare la classifica finale e il vincitore!! Altro che amici della domenica, non esiste niente di più autentico né imparziale degli AMICI DEL BRUTTO!!!!!



Vi aspettiamo il 6 settembre, e come sempre…
CHE VINCA IL PEGGIORE


*La gabbietta di Angelo Zabaglio rappresenta un risarcimento simbolico, perché nelle prime due edizioni del concorso il regolamento era ancora rudimentale e penalizzava gli ultimi scrittori che leggevano il loro racconto durante la finale, va da sé che Angelo Zabaglio, da una vita avvantaggiato in classe, per ben due volte ha pagato caro il prezzo del suo cognome… Pertanto la direzione del premio ha deciso di ripescare questo piccolo gioiello di bruttezza e dargli la possibilità di gareggiare di nuovo per il titolo di racconto più brutto. Nel nuovo regolamento infatti l’ordine di lettura non è più alfabetico ma sarà estratto a sorte, e altre modifiche sono state inserite in modo da garantire la totale parità della competizione. Ci sta troppo a cuore il BRUTTO per non voler fare tutto il possibile perché sia la DEMERITOCRAZIA e null’altro a vincere questo concorso!!!


Nessun commento:

Posta un commento